0 0
Pan brioche alla zucca

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Pan brioche alla zucca

ricetta dal blog "www.cucinaamoremio.com" (2014)

Features:
  • Festività
  • Light
  • Vegana
  • Vegetariana
  • Medium

Directions

Share

Perfetto per tartine con formaggi erborinati e salumi o per rimanere nel VEG con del tofu-silk marinato nella soia e peproncino.

Ingredienti (per 2 stampi da plum-cake piccoli 18cm – come fotografia – o per 1 lungo circa 30cm)

  • 300g di farina “0”
  • 300g di farina Manitoba
  • 200g di zucca (lessata e ben sgocciolata o arrostita in forno è l’ideale)
  • 250ml di latte vegetale o acqua
  • 60g di zucchero di canna (tipo Demerara)
  • 15g di lievito di birra fresco
  • 50ml di olio
  • 2 cucchiaini sale

per rifinire prima della cottura

  • latte vegetale
  • mandorle in lamelle o bastoncini

per rifinire dopo la cottura

  • 1 cucchiaio di olio
  • 2 cucchiai d’acqua

 

Preparazione

Mettere in una grossa ciotola il lievito sbriciolato, il latte tiepido (max 40°: non + caldo perché ucciderebbe il lievito rendendolo inattivo) e il dolcificante scelto.


Con una posata girare e far sciogliere tutto e dopo 1 minuto aggiungere le farine, la zucca ridotta in poltiglia, la scorza, l’uovo sbattuto e impastare, create un buco centrale dove metterete l’olio ed il sale.


Continuate ad impastare finché l’impasto non si stacca facilmente dalle pareti della ciotola e raggiunge la consistenza del lobo dell’orecchio.


Metterlo a lievitare per un paio d’ore in un luogo caldo coperto da un coperchio grande in modo che la sua superficie non venga a contatto con la pasta (considerate che la pasta raddoppierà il suo volume dopo le 2 ore quindi sceglietene una grande).


Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e rilavoratelo per 10′ minuti. Dividetelo a metà e fatene 6 salsicciotti e ricavatene 2 trecce che metterete nei 2 stampi da plumcake oliati avendo cura di “rimboccare” inizio e fine della traccia in modo che esteticamente si abbia una forma perfetta in ciascun stampo (inizialmente le trecce saranno “a misura” poi con la seconda lievitazione “in teglia” e con la cottura si gonfieranno come nella fotografia).


Rimetterete a lievitare le 2 forme per 30′ minuti in un luogo riparato o coperti.


Trascorso questo tempo spennellate molto delicatamente la superficie con un cucchiaio di latte vegetale o con dell’acqua e cospargete con le mandorle, portato il forno a 200° gradi, effettuato il “colpo di vapore”, cuocete le due forme 40′-50′ minuti.


Una volta sfornati spennellate con l’emulsione ottenuta sbattendo energicamente acqua e olio (potete anche metterli assieme in un barattolino piccolo tipo da omogeneizzati, chiuderlo bene e shakerarli) finché non si avrà un liquidino molto denso e torbido.


Lasciateli in teglia per 5′ minuti poi sformarli e metterli appoggiati di traverso sulle 2 teglie in modo che si asciughino sotto.


* Se lo si volesse più dolce aggiungete più zucchero (si può anche arrivare a raddoppiarlo).

Versione mini con i piccioli di noci pecan.
(Visited 474 times, 1 visits today)
previous
Briochine tipo Buondì
next
Pasta tiepida con piselli, pachino, stracchino, zafferano e pepe rosa
previous
Briochine tipo Buondì
next
Pasta tiepida con piselli, pachino, stracchino, zafferano e pepe rosa