0 0
Pie Bertoldo

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Pie Bertoldo

Caratteristiche:
  • Vegetariana
  • Facile

Indicazioni

Condividi

Ingredienti

Pasta frolla light

  • 150g farina “0”
  • 150g farina integrale
  • 50g fecola di mais (Maizena) o di patate
  • 60g zucchero di canna*
  • 50g burro
  • 1 uovo
  • 50cc acqua gelata
  • buccia di limone non trattato (io l’ho usata d’arancia)
  • 4/5g lievito chimico
  • un pizzico di sale

Ripieno

  • 800g di uva fragola
  • 50g zucchero di canna*
  • 20g di burro
  • 1/2 cucchiaio di amido
  • 50g di anacardi
  • 50cc di Limoncello

* Se volete un sapore molto deciso e profumato scegliete un Dulcita (Equador) o un Muscobado (Filippine), altrimenti usate uno zucchero a grana grossa biondo o quasi bianco tipo il Demerara o simili.

 


Preparazione

Pasta

Frullare insieme farina, fecola, lievito, zucchero e sale “a secco” (cioè senza liquido) in modo che vadano via gli eventuali grumi e tutti gli ingredienti siano ben distribuiti tra loro).
Unire ora l’uovo a temperatura ambiente, il burro freddo tagliato a dadini e la buccia grattata.


Far andare il robot agitandolo, inclinandolo, scuotendolo in modo che “prenda” tutti gli ingredienti fino a che non forma delle briciole e si raccoglie in una palla. Se il composto fosse troppo asciutto mettete un po’ dei 50cc di acqua che avrete tenuto in freezer per circa un quarto d’ora.


Se l’impasto non si fosse raccolto in una palla fatelo voi, schiacciatelo in un disco, copritelo con la pellicola e mettetelo in frigorifero per mezz’ora.


 

Ripieno

Lavate e mettete a bagno l’uva in una ciotola con 1/2 bicchier d’aceto, lasciate per mezz’ora poi sciacquatela bene, sgranatela – non lo fater prima del bagno in aceto – asciugatela, tagliate ogni chicco a metà e togliete i semi.


Mischiate insieme zucchero ed amido, unitevi chicchi, il succo che hanno rilasciato nel taglio, gli anacardi frantumati e mescolate tutto in una grande terrina e lasciate a macerare per ½ ora.


Passato questo tempo mettete in una padella il burro e fatelo imbiondire, versate il composto di tutti gli ingredienti e far andare a fuoco vivace per 5 minuti sfiammando con il liquore e facendo asciugare il tutto.


 

Assemblaggio

Ora, in una teglia (di vetro o coccio è meglio perché non bisogna sformarla o anche quelle d’alluminio “usa e getta” – in fotografia) con un pennello da cucina o con le mani distribuire dell’olio, dividere la pasta in due parti, una più grande (base) ed una più piccola (copertura).


Mettere la base nella teglia facendola sborsare, mettere il ripieno e coprire con l’altro disco, sigillare bene i bordo rimboccando la pasta – se fosse veramente tanta tagliatela via con delle forbici e poi rimbocate.
Fare 4 taglietti a croce al centro, spolverare con un poco di zucchero  e infornare a 180°C per circa 35′ minuti.


N.B. E’ perfetta servita con una pallina di gelato di yogurt o di crema o di zabaione. Oppure se fosse fredda create un contrasto con una crema calda.

(Visited 40 times, 1 visits today)
Precedente
Torta Bertolina
Successivo
Sbrisolona
Precedente
Torta Bertolina
Successivo
Sbrisolona