0 0
Cannoli siciliani

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Cannoli siciliani

dalla ricetta di "nonna raffaellina"

Caratteristiche:
  • Festività
  • Vegetariana
Nazionalità:
  • Media

Indicazioni

Condividi

In Sicilia originariamente il cannolo era un dolce riservato al periodo del Carnevale, ma ormai è diffusissimo e viene prodotto e gustato tutto l’anno.

 

Ingredienti per 15-18 cannoli

Per le scorze

  • 200g di farina 0
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 15g di burro ammorbidito
  • 1 cucchiaino di caffè in polvere
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • ½ bicchiere di vino bianco o Brandy o Marsala
  • un pizzico di sale
  • olio per frittura

Per il ripieno

  • 300g di ricotta di pecora (ben ammorbidita)
  • 150g di zucchero al velo
  • 50g di cioccolato fondente a pezzetti
  • 50g di canditi freschi tagliati a dadini
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 bicchierino di vino bianco o Brandy o Marsala
  • un pizzico di sale

Per la decorazione

  • zucchero a velo
  • 15-18 ciliege candite

e/o

  • listarelle di candito d’arancia o cedro o limone o zucca

e/o

  • granella di pistacchi

e/o

  • cacao

 

 

Preparazione delle scorze

In una ciotola molto capiente unire le polveri (farina, zucchero, cacao, polvere di caffè, cannella) e con un cucchiaio dopo aver schiacciato i grumi del cacao girarle in modo che risultino ben distribuite.


Sempre nella ciotola fare la fontana e versarvi il burro morbido, il Brandy ed impastare il tutto: Prima continuare “in ciotola” ed appena è possibile portarlo sulla spianatoia “appena” infarinata ed impastare per circa 5 minuti, sino ad avere un composto morbido ma non troppo.


Volendo si può mettere tutto fin dall’inizio nella ciotola della planetaria usandola per le pesate e poi con la foglia montata far amalgamare prima le polveri e poi unire i liquidi sino ad ottenere l’impasto (operazione complessiva se già avete tutti gli ingredienti pronti ed a portata di mano – mise en place – che non richiederà più di 5 minuti, 10 al massimo).


Raccogliere l’impasto in una palla, schiacciarla un poco, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero a riposare per 30’ minuti.


Riprendere l’impasto, tirare la sfoglia e stenderla con uno spessore massimo di 2 mm ricordandosi sempre di infarinare (ma non troppo) il piano e la parte superiore della sfoglia, con un tagliapasta tondo di 10 cm circa di diametro andrete a realizzare dei dischi che andranno avvolti sugli appositi cannelli leggermente oleati, e bagnando con poca acqua ogni disco per la chiusura nella parte che si sovrapporrà.


Mettete abbondante olio di semi in un tegame a bordi alti o in una wok e friggete non più di 3 scorze per volta. Devono risultare di colore bruno chiaro.


Mettete a sgocciolare su della carta assorbente e togliete i cannelli quando le scorze sono ancora tiepide.*


 

Preparazione il ripieno

Dopo aver fatto sgocciolare e setacciato la ricotta unite gli altri ingredienti ed amalgamate il tutto con un cucchiaio (no frullatore ad immersione).


 

Assemblaggio

Il più a ridosso del momento di consumarli – per salvaguardare la croccantezza delle scorze – riempire i cannoli con la lama di un piccolo coltello o con una sacca da pasticcere, spolverate con lo zucchero a velo e rifinite i due estremi di ognuno con 1/2 ciliegina e con della granella di pistacchio.


*Ancora molte pasticcerie siciliane usano invece dei cannelli in acciaio le canne di bambù: pare che sia un valore aggiunto nel risultato della ricetta.

(Visited 46 times, 1 visits today)
Precedente
Tiropita greca con formaggi
Successivo
Mousse allo Champagne
Precedente
Tiropita greca con formaggi
Successivo
Mousse allo Champagne