0 0
Marmellata di arance superlight

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Marmellata di arance superlight

con meno del 20% di zucchero

Features:
  • Extra: salute
  • Easy

Directions

Share

Le arance sono ricchissime di vitamina C e vitamina A, contribuiscono ad aumentare le difese immunitarie, prevengono i disturbi cardiovascolari, assicurano un controllo attivo contro i radicali liberi e svolgono un’azione antiossidante.

Ingredienti

  • 2 kg di arance non trattate
  • 4 mele (circa 600g) renette
  • 500g di zucchero di canna chiaro (tipo Demerara)
  • 200ml di Cointreau o Limoncello
  • 1 pizzico di sale

 

Preparazione

Lavete ed asciugate le arance e con un rigalimoni o con un pelapatate e poi tagliate a striscioline, prendete solo la parte arancione della buccia e mettetela da parte.


Sbucciare tutti i frutti,  tagliateli a pezzi (recuperando l’eventuale succo), togliete gli eventuali semi e parti bianche di pelle. Sbucciare se fossero trattate e pulire grossolanamente (lasciate il torsolo) anche le mele e metterle a pezzetti in una insalatiera grande insieme a tutto il resto escluso il liquore.


Mischiare bene in modo che lo zucchero tocchi tutta la frutta e lasciare a macerare per 24h fuori dal frigorifero mescolando 4/5 volte.


Passato questo tempo aggiungere il liquore, togliere metà della polpa e frullare bene tutto insieme con un frullatore ad immersione in modo che non ci siano più pezzi interi.


Ora unite al purè ottenuto le bucce a striscioline, la polpa a pezzetti, mischiate e fate bollire per circa una mezz’ora mescolando ogni tanto (fino a che la marmellata non supera la “prova piattino”*).


Invasare dopo aver sterilizzato** barattoli e coperchi in acqua bollente e una volta chiusi capovolgerli e lasciarli così per 10 ore.


* La “prova piattino” consiste nel prendere una cucchiaiata dalla marmellata che bolle, versarla al centro di un piattino messo nel freezer per 10 minuti, spanderla un pochino, contare fino a 10, passare velocemente un dito al centro dividendola in due, inclinare a 90 gradi il piattino (in modo che una macchia sia sopra ed una sia sotto),… se le due macchie restano separate la marmellata è pronta, se si uniscono vuol dire che è troppo liquida, quindi deve cuocere ancora.

** Per la sterilizzazione dei vasetti e dei coperchi basta farli bollire in una pentola per una ventina di minuti, togliere dalla pentola scolando tutta l’acqua e metterli in forno ventilato a 100° per 10 minuti; oppure solo per i vasetti: mettere i vasetti ben lavati, scolati, vuoti e dritti in una teglia in forno a 90° per 90’ (facilissimo da ricordare: 90-90), i coperchi sempre bolliti.

(Visited 120 times, 1 visits today)
previous
Dolcetti di riso soffiato al cioccolato
next
Marmellata dei 3 agrumi dello Ziopiero©
previous
Dolcetti di riso soffiato al cioccolato
next
Marmellata dei 3 agrumi dello Ziopiero©