0 0
Crostata di more

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

150 g farina "0"
150 g fecola di patate
100 g burro
100 g zucchero a velo
2 albumi
un pizzico di sale
Ripieno
200 g ricotta
40 g more (tenetene qualcuna intera o se necessario tagliatela a metà)
1 cucchiaio colmo di zucchero
zucchero a velo

Crostata di more

con frolla bianca

  • Easy

Ingredients

  • Ripieno

Directions

Share

Naturalmente si possono sostituire i mirtilli con fragole, lamponi, ribes rossi, un misto di tutti… questo tipo di frolla è adatta a questi tipi di frutta…
Ma solo crostate che si mangiano con una forchettina nel piattino, diversamente no perché è una frolla molto friabile (da mangiare e anche da lavorare).
Avevo fatto questa crostata prima di partire per il mare: avevo la fotografia, avevo la ricetta dove non specificavo il tipo di frutta.
Ad agosto, pensando al mare, al sole, all’acqua, se ci fossero state meduse o meno, insommma pensando ad altro, ho scambiato questo “violame” per mirtilli. Ora, di nuovo nella triste e seria città, sono tornata lucida ed ad un occhio più attento ho visto che non erano mirtilli e mi sono ricordata che erano delle more – piccolissime e pochissime – che mia figlia aveva preso a Villa Ada – un noto parco romano.

Però il risultato non cambia. E’ da provare.

 

  • Tagliare a pezzettini piccoli il burro freddo, unire la farina, la fecola e lo zucchero setacciati insieme e impastare  facendo il movimento con le dita, tipo quando si schioccano le dita.

  • Ottenuto un composto tipo sabbia bagnata, unire gli albumi a temperatura ambiente e, se troppo asciutto, dell’acqua fredda.

  • Impastare velocemente raccogliendo l’impasto in una palla schiacciata, coprirlo con la pellicola e mettere in frigorifero per mezz’ora circa.

  • Riprendere l’impasto, metterlo tra due fogli di carta da forno e stenderlo alto circa 6 millimetri abbondanti.

  • Oliare una teglia a cerniera da 24 cm circa e foderare con la pasta; forare la pasta con i rebbi di una forchetta e riempire con il ripieno ottenuto, frullando con un frullatore ad immersione la ricotta, lo zucchero e le more, meno una manciata che andranno messe intere alla fine nel composto molto liscio (frullato molto bene).

  • Cuocere a 180°C gradi per 35′ minuti.

  • Far raffreddare, aprire la cerniera, far scivolare la torta su un piatto e spolverare con zucchero a velo.

Nota (2021): si può anche velocizzare il tutto mettendo tutti gli ingredienti in un robot e farlo andare ad intermittenza agitando la macchina per far in modo che “prenda” tutti gi ingredienti, fermandosi quando il composto è come “sabbia bagnata” o meglio ancora fermandosi se si fosse raccolto formando una palla.

(Visited 429 times, 1 visits today)
previous
Torta ai lamponi “NoGlù”
next
Crostata della salute
previous
Torta ai lamponi “NoGlù”
next
Crostata della salute