0 0
Pizza di Pasqua dolce abruzzese

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Pizza di Pasqua dolce abruzzese

ricetta della Chef Laura Gioia

Features:
  • Festività
Cuisine:
  • Medium

Directions

Share
Ingredienti (per 2 stampi da 500g)
  • 250g di farina “0”
  • 250g di farina Manitoba
  • 150g di zucchero di canna
  • 100g di burro o olio extravergine di oliva 
  • 4 uova
  • 150g d’acqua
  • 25g di lievito di birra
  • la buccia grattugiata di un limone biologica
  • la buccia grattugiata di 1 arancia biologica
  • la punta di un cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di semini di anice (facoltativi)
  • un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
  • 1 bicchierino di anice
  • 1 pizzico di sale

per la finitura

  • zucchero semolato
  • acqua
  • mompariglia (perline colorate)

 

Preparazione

Un paio d’ore prima di cominciare tirare fuori il burro dal frigorifero e riunire tutti gli aromi in un bicchiere.


Nella ciotola della planetaria con la foglia montata ed a velocità minima sciogliere il lievito sbriciolato nell’acqua mescolandolo per un 30 secondi, poi aggiungere uova e zucchero un po’ per volta, la farina, il bicchierino con gli aromi ed infine il burro morbido un pezzettino per volta ed amalgamare tutto dapprima a velocità minima e poi aumentando via via fino a media (l’impasto sarà molto morbido e prima di “incordarsi” dovrà essere lavorato a lungo con la planetaria o in una ciotola a mano).


Fatto l’impasto deve lievitare per 2 ore fino al raddoppiare o triplicare il suo volume: mettetelo in una ciotola capiente, coperta da un grande coperchio e mettere nel forno spento.


Al termine della lievitazione, bagnare le mani, dividere a metà l’impasto e metterlo nei 2 stampi: la parte liscia deve andare verso l’alto così lievitando formerà una cupola tonda e liscia, con le mani bagnate passare sulla superficie.


Ora lasciare lievitare, sempre coperte, e sempre nel forno, fin quando non raggiungono il bordo degli stampi (circa 3 ore).


Finita la seconda lievitazione è il momento di infornare. Accendere il forno a 180°C gradi, quando avrà raggiunto la temperatura impostata, aprite la porta leggermente e dopo qualche minuto infornate le 2 pizze, versando sul fondo del forno un bicchiere d’acqua, questa a contatto con la parete bollente formerà il vapore*, chiudere immediatamente e cuocere per 35′ minuti senza mai aprire lo sportello.


Prima di sfornare fare la “prova stuzzicadenti”.


Una volta sfornate le 2 pizze, prepara la glassa all’acqua:
mettere due parti di zucchero e una parte d’acqua in un pentolino, portare a bollore e poi lasciare sobbollire a fuoco basso per qualche minuto. Una volta che si sarà raffreddato con l’aiuto di un pennello glassare la superficie della torta e poi cospargere con i confettini colorati.


Farla raffreddare completamente e poi metterle in sacchetti di cellophan sia per conservarla (almeno 2 settimane) che per regalarla.


Tagliarla solo quando si sarà completamente raffreddata.


Se chiusa in sacchetti di cellophane si conserva almeno per 2 settimane.


*operazione chiamata “colpo di vapore/Cathy Chalck”che consente a tutti i lievitati di crescere di più.

(Visited 4.587 times, 1 visits today)
previous
Decorazione dei biscottini di Pasqua
next
Brutti ma buoni velocissimi
previous
Decorazione dei biscottini di Pasqua
next
Brutti ma buoni velocissimi