0 0
Lesso alla picchiapò

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Lesso alla picchiapò

Profumi romani | Chef Dalicandro | 19 Nov. '15

Features:
  • Piccante
Cuisine:
  • Easy

Directions

Share

E’ un piatto di recupero diffuso nelle osterie romane dagli anni 50: è semplicissimo e molto veloce da fare, permetteva agli osti di riutilizzare tutta la materia prima acquistata e di vendere un bel pò del loro vino (l’aggiunta di molto peperoncino costringeva gli avventori a bere abbondantemente per dissetarsi).


L’origine del nome picchiapò è forse nato dalla storpiatura del nomignolo picchiabbò ripreso dai sonetti del Belli.


La ricetta esiste “simile” on toscana con il nome “francesina” che permette anch’essa di riutilizzare la carne del lesso e il suo brodo.

Ingredienti

  • 500g di lesso
  • 1 litro di brodo di carne
  • 250g di pelati
  • 2 carote
  • 3 cipolle bianche
  • mentuccia o menta o basilico (facoltativo)
  • pepe nero macinato fresco
  • peperoncino frantumato abbondante
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Preparazione

Mettere in un tegame la cipolla a fettina farla rosolare a fuoco dolce con il peperoncino e dell’olio e poi aggiungere i pelati, aggiumgere il brodo di carne e far cuocere. A cottura ultimata del sugo aggiungere la carne tagliata a fettine e ripassarla nel sugo.


Nota: questa possiamo considerarla come una preparazione base, si possono unire, secondo il vostro gusto, delle olive, o dell’uva passa e dei pinoli, o dei peperoni spellati e tagliati a filetti o, ancora, delle patate a tocchetti.

(Visited 76 times, 1 visits today)
previous
Cremina all’arancia
next
Insalata di polpo e patate
previous
Cremina all’arancia
next
Insalata di polpo e patate