0 0
Sbriciolata all’uva fragola

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Sbriciolata all’uva fragola

Caratteristiche:
  • Senza glutine
  • Vegana
  • Vegetariana

Si possono usare anche
ciliegie, more, more di gelso
mirtilli...
Ad ogni stagione avremo una torta diversa!

  • Facile

Indicazioni

Condividi

Ingredienti:

  • 200g di farina bianca “0”
  • 200g di farina di mais Fioretto o Fumetto
  • 100g di olio o margarina
  • 100g di zucchero di canna chiaro o Demerara
  • 15og di uva fragola sgranata (o altra frutta simile)
  • 100g di mandorle con la pelle
  • 1/2 bustina di lievito
  • 50cc di Rum
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato
  • 1 pizzico di sale

 

Preparazione

Lavare, asciugare con carta da cucina e tagliare a metà tutti i chicchi d’uva e con un coltellino togliere tutti i semini degli acini (recuperare tutto il succo e mettere in un bicchiere).


Successivamente nel bicchiere del robot mettere prima le mandorle e farne una grannella fine,. Metterle da parte in una grossa ciotola.


Senza lavare il bicchiere mettere le farine, lo zucchero, il lievito, il Rum, l’olio, la buccia del limone e dare dei colpetti di accensione – pulse – in modo che si cominci ad amalgamare un poco poi mettere il tutto nella ciotola delle mandorle e facendo un movimento delle dita tipo quello cche facciamo per indicare “i soldi” impastare in modo da ottenere un composto fatto di “briciole” (se servisse utilizzate un poco del liquido messo da parte o dell’acqua).


Prendere una teglia a bordi bassi (perfette quelle usa e getta – 2 piccole da 25cm o 1 grande da almeno 31cm) unta con olio stendere 2/3 dell’impasto un primo strato di sbriciolata pressandola e foderando tutta la teglia compreso il bordo in modo che tutto abbia uno spessore da 3 a 5 mm, poi si copre con gli acini d’uva distribuendoli uniformemente.


Con le rimanenti briciole di pasta coprire tutta la superficie pressando delicatamente con il palmo delle mani aperto.


Cuocere a 180° per 35′ minuti.


Preferibilmente servire calda mettendo ogni fetta già impiattata nel microonde ed accanto una pallina di gelato di vaniglia o yogurt.


P.S. Potete renderla anche senza glutine s invece della farina “0” usate quella di riso che tra l’altro è adattissima per questa ricetta.

(Visited 63 times, 1 visits today)
Precedente
Stroscia di Pietrabruna
Successivo
Plumcake al limone e lavanda
Precedente
Stroscia di Pietrabruna
Successivo
Plumcake al limone e lavanda