0 0
Tiella di riso, patate e cozze (3)

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Tiella di riso, patate e cozze (3)

Caratteristiche:
    Nazionalità:
    • Media

    Indicazioni

    Condividi

    Ingredienti

    • 1 kg. di cozze
    • 300 gr. di riso
    • 500 gr.di patate
    • 1 spicchio di aglio
    • cipolla
    • prezzemolo
    • olio extra vergine di oliva
    • pepe

     

    Preparazione

    Lavate e spazzolate bene le cozze in abbondante acqua; ponetele in un tegame, insieme all’aglio tritato, e lasciatele aprire sul fuoco. Eliminate i gusci e filtrate il loro liquido.


    Lavate, sbucciate e affettate le patate; con una metà ricoprite il fondo di una teglia, già unto di olio; conditele con pepe, prezzemolo e cipolla tritate.


    Ricoprite il tutto con il riso, aggiungete i molluschi e le patate rimaste assieme al trito di cipolla e prezzemolo restante.


    Pepate e aggiungete un po’ d’olio e ricoprite il tutto con acqua oltre a quella di cottura delle cozze.


    Ponete la teglia in forno già caldo e fate cuocere, a fuoco medio, per circa 45 minuti.


    Note: non occorre mettere il sale poiché l’acqua di cottura delle cozze è già salata; si può arricchire il sapore della ricetta con l’aggiunta del pomodoro fresco tagliato a pezzi

     


    Io la faccio così (Piero, 22 aprile’17):

    prima di tutto metto dell’olio del frantoio
    poi cipolla bianca e aglio
    e poi le patate…
    Sulle patate pecorino romano, prezzemolo, una spolverata di pepe e ancora sell’olio di frantoio,
    dopo le cozze crude non cotte, sulle cozze una spolverata di pecorino e pepe.
    Coprire le cozze con riso arborio, e sul riso finite con una spolverata di pecorino, di rezzemolo, di pepe e olio di frantoio, coprire con zucchine tagliate a rondelle (molti sbagliando mettono il pomodoro, diciamo che potrebbe anche starci) coprire con patate e per ultimo spolverate con pecorino, prezzemolo, pepe e olio di frantoio.
    Originariamente coprivano il tutto con acqua di mare… adesso si copre il tutto con acqua salata (ma non troppo) preparata in una terrina.
    Un’ora e mezzo in forno a 180°”.

    (Visited 12 times, 1 visits today)
    Precedente
    Glassa “ricca” al formaggio
    Successivo
    Tiella di riso, patate e cozze (2)
    Precedente
    Glassa “ricca” al formaggio
    Successivo
    Tiella di riso, patate e cozze (2)