0 0
Panini sfogliati d’Athena

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Panini sfogliati d’Athena

Ricetta del sito www.gennarino.org

  • Media

Indicazioni

Condividi

Ingredienti per 24 panini: 

  • 300g di farina manitoba
  • 300g di farina 0
  • 360ml di latte
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 cubetto di lievito di birra (circa 12g)
  • 2 cucchiaini di malto d’orzo (o zucchero in alternativa)
  • 2 cucchiaini di sale
  • papavero o sesamo o lino per guarnirli


Procedimento: 

Nella macchina del pane, sciogliere il lievito nel latte appena tiepido (non superiore ai 30°), il malto, mischiare ed aggiungere la farina e alla fine l’olio e il sale, far andare la macchina con il programma “impasto/dought” (dura un’ora e mezza).


Trascorsa l’ora e mezza, lasciare dentro l’impasto per un’altra ora. Passata anche questa, prendere l’impasto, metterlo su un piano di lavoro (legno, marmo o acciaio), sgonfiarlo e lavorarlo energgicamente per 5 minuti.


Con un mattarello spianare la pasta all’altezza di 1 centimetro o poco più e dare la forma di un rettangolo. Cominciare a darle delle pieghe come per la pasta sfoglia, ristendere, girare di 90° e ripetere l’operazione per circa 7-8 volte.


Alla fine stendete la pasta in un rettangolo, tagliarci 24 triangoli (circa) – nella foto la forma è leggermente diversa – e arrotolarli partendo dalla base verso il vertice, come per i croissants.


Appoggiarli ben distanziati in una teglia foderata con carta da forno, in modo che i pizzi siano sotto (cosicché il panino non si apre cuocendolo), coprirli con un’altra teglia e metterli in un posto senza correnti d’aria, a lievitare per un’ora.


Nel frattempo scaldare il forno a 200°, quando i panini saranno raddoppiati di volume infornarli, vaporizzarli con dell’acqua (spruzzino che si usa per le piante) e spolverarli con i semi scelti (in fotografia sono fatti con il papavero).


Fate il “colpo di vapore” e cuocerli a 200° per 15’/20′ (dipende dalla grandezza). Sfornarli e metterli a raffreddare chiusi in un panno pulito per 20’ e gustarli.


N.B. Gli eventuali ritagli/avanzi di pasta, sono come la pasta sfoglia, quindi NON vanno rimpastati, ma sovrapposti e rispianati (cosicché rimangano gli strati).

(Visited 39 times, 1 visits today)
Precedente
Kofte occidentali
Successivo
Pane al Kamut/farro con cipolle e finocchio
Precedente
Kofte occidentali
Successivo
Pane al Kamut/farro con cipolle e finocchio