0 0
Sfoglio polizzano delle Madonie

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Sfoglio polizzano delle Madonie

Ricetta del blog "www.ricettedisicilia.net"

Caratteristiche:
    Nazionalità:
    • Media

    Indicazioni

    Condividi

    La tradizione fa risalire la sua invenzione alle suore di un convento benedettino nel comune di Polizzi Generosa. La particolarità di questo dolce sta nel suo ingrediente principe, il formaggio, che però, sapientemente abbinato con gli altri ingredienti, è veramente un trionfo per la gola, fidatevi.
    Il formaggio utilizzato per il ripieno è la “Tuma”. La Tuma è il “primo” formaggio che si ottiene dalla lavorazione del latte, per intenderci dopo salatura e un mese di stagionatura cambia il nome in Primosale.

     

    Ingredienti per la pasta frolla

    • 400g di farina 0
    • 200g di burro
    • 200g di zucchero
    • 4 tuorli d’uovo
    • 3 cucchiai di marsala
    • la scorza grattugiata di un limone non trattato
    • un pizzico di sale

    Ingredienti per il ripieno

    • 400g di tuma grattugiata
    • 200g di zucchero
    • 25g di cannella in polvere
    • 200g di cioccolato fondente
    • 100g di zuccata tagliata a piccoli cubetti
    • 2 albumi montati a neve
    • zucchero a velo

     

     

    Procedimento

    Preparare la pasta frolla amalgamando bene gli ingredienti, facendo attenzione di non lavorare troppo la pasta per evitare che il burro la faccia troppo morbida. Una volta ottenuto l’impasto formare una palla, avvolgerla in un panno o nella pellicola e riporla per 15 – 20 minuti in frigo (se potete, preparatela il giorno predente).


    Intanto grattugiare la tuma e unirvi  gli albumi con lo zucchero montati a neve, la cannella, il cioccolato fondente a pezzetti e la zuccata. Amalgamare bene gli ingredienti e mettere da parte.


    Spianare la pasta frolla, in modo da ottenere due dischi. Il primo, più grande, servirà per foderare la teglia e i bordi (vi consiglio di stenderlo direttamente sulla carta da forno), il secondo per ricoprire.


    Adagiare la pasta frolla, con la carta da forno, sulla teglia, versarvi il ripieno preparato in precedenza e ricoprire con la rimanete pasta frolla, curando di saldarla bene con quella dei bordi, e mettere in forno preriscaldato a 180° per 40 – 50 minuti. Passato il tempo di cottura sfornare e spolverare con zucchero a velo. Questo è un dolce che va mangiato freddo.

    (Visited 119 times, 1 visits today)
    Precedente
    Bruschettine di ciauscolo e stracchino
    Successivo
    Rustici di carne, uvetta e pinoli
    Precedente
    Bruschettine di ciauscolo e stracchino
    Successivo
    Rustici di carne, uvetta e pinoli