0 0
Ciambella di carote e noci

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Ciambella di carote e noci

Da una ricetta di "Guida Cucina" del 1982.

  • Facile

Indicazioni

Condividi

Ingredienti

  • 80g di farina “0” o integrale
  • 1 cucchiaio fecola
  • 300g di carote
  • 120g di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di melassa o miele
  • 3 uova
  • 150g di noci
  • 50g di uvetta (facoltativa)
  • 1 limone non trattato
  • 1/2 bustina di lievito in polvere
  • 1 bicchierino Brandy o Limoncello
  • 1 pizzico di sale

Per la glassa all’acqua:

  • 100g di zucchero al velo
  • 2 cucchiai di acqua
  • un cucchiaio succo di limone filtrato

 

Procedimento

Prima di tutto tirare fuori le uova dal frigorifero mezz’ora prima di usarle, poi, se la usate, mettete a bagno l’uvetta in acqua calda. Grattugiate le carote con la grattugia a fori grossi e mescolarle con il Brandy per evitare che anneriscano.


Con la planetaria o le fruste elettriche sbattere a lungo le upva con lo zucchero ed il pizzico di sale finché il composto non triplica il suo volume raggiungendo una consistenza spumosa e un colore chiaro, unire poi il composto di carote, la scorza grattugiata del limone, la melassa, le noci tritate (tenetene da parte una manciata che userete per la decorazioni)finemente con un robot, l’uvetta sciacquata e strizzata bene e per ultime la farina, la fecola ed il lievito precedentemente setacciati insieme.


Mescolate delicatamente con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto ogni volta che si aggiunge un nuovo ingrediente per evitare che il composto si smonti.


Oliate con un pennello da cucina uno stampo per ciambella, versarvi il composto e mettere la torta in forno preriscaldato a 180° cuocendola per circa 40′ minuti.


Sfornate il dolce dopo aver fatto la prova stecchino. Sformate e fate asciugare per almeno mezz’ora su una gratella.


Ora fate la glassa mescolando acqua e lo zucchero a velo (deve risultare abbastanza densa altrimenti scivola via),


Posizionate sulla superficie del dolce le noci tenute da parte che avrete spezzato crossolanamrmte con le mani e fate asciugare la glassa (volendo potete tenerlo nel forno spento – ma ancora caldo – nel piatto di portata anche se fosse ceramica ma non plastica).


Servite non appena la glassa si sarà solidificata.

(Visited 38 times, 1 visits today)
Precedente
Torta al limone e ricotta con amarene e pinoli
Successivo
Pasta sfoglia vegana e light
Precedente
Torta al limone e ricotta con amarene e pinoli
Successivo
Pasta sfoglia vegana e light