0 0
Biscotti “risi&bisi”

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Biscotti “risi&bisi”

con farina di riso e piselli secchi illustrazione da una fotografia di www.lacucinadellestreghe.com

Features:
  • Senza glutine
  • Vegetariana
  • Medium

Directions

Share

Ingredienti (per circa 50/80 biscotti – dipende dalla grandezza)

  • 150g di farina di riso
  • 100g di piselli secchi tostati ridotti in farina*
  • 120g di zucchero di canna chiaro Demerara
  • 100g di burro
  • 2 uova
  • 1/2 bustina di lievito
  • buccia grattugiata di un’arancia non trattata oppure i semini di una bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale

per decorare (facoltativo)

  • q.b. di dadini canditi d’arancia
  • q.b. di piselli secchi

*In un padellino mettete i piselli pesati sul fuoco medio per 5′ minuti poi fateli raffreddare completamente… ora potete macinarli finemente finché non saranno ridotti in una farina.

 

Procedimento

Prima di cominciare:
– accendere il forno a 180°C
– tirate fuori il burro (pesatene 100g) e le uova dal frigorifero
– preparate e pesate tutti gli altri ingredienti
– macinate i piselli in una farina (se lo avete con un macina-caffè altrimenti con un semplice frullatore a lame)
– preparate la sparbiscotti con la trafila scelta e tutte le attrezzature che vi serviranno (procuratevi almeno 2 teglie perché non potrete usare sempre la stessa)…


In una grande ciotola lavorate il burro ormai morbido con lo zucchero, le zeste d’arancia o i semini della vaniglia finché non sarà tutto amalgamato e il composto sarà chiaro e spumoso.


Unite dunque l’uovo e amalgamate bene insieme sempre con le fruste ma a minima velocità (inizialmente addirittura spente).


In un’altra ciotola piccola mettete le 2 farine (riso e piselli) con il lievito e mischiate “a secco” in modo che abbiate una “polvere” omogenea e poi aggiungetela a poco a poco nella ciotola grande.


Impastate velocemente finché l’impasto non comincerà a staccarsi da solo dalle pareti della ciotola e formate una “palla”, schiacciatela in un disco alto circa 5cm, avvolgetelo nella pellicola e mettete in frigorifero per almeno mezz’ora.


Se usate una sparabiscotti l’impasto dovrà essere morbido ma consistente tipo un “pongo morbido” (non fate l’errore comunissimo di aggiungere farina per aumentare la consistenza, il risultato che ne verrebbe fuori sarebbero dei biscotti molto compatti e duri e sarebbero alterati i rapporti tra ingredienti… ad esempio poco zucchero…
invece
se l’impasto vi sembrasse troppo morbido potete rimetterlo in frigorifero o se la pistola è già carica metteteci tutta la pistola. 
Viceversa, per rendere un impasto troppo duro più morbido potete aggiungere un po’ di latte o altro liquido ma senza esagerare altrimenti non se ne esce più e le sparabiscotti finiscono male).


Riprende l’impasto, formate dei parallelepipedi 5x5x14cm, stondateli ed infilateli nella sparabiscotti – quando caricate la sparabiscotti rimettete il piatto in frigorifero nuovamente fino al prossimo uso.


Su una teglia possibilmente antiaderente, senza ungerla con grassi, o foderata di carta-forno o tappetini di silicone, “sparate” i biscotti con un paio di centimetri tra loro.


Alcune sparabiscotti con l’ausilio di una leva, o con il doppio colpo, o tenendo premuto il grilletto/leva fanno dei biscotti più grandi e più “spatasciati”… quasi dei dischi… il nostro consiglio é: fateli + piccoli possibili, un solo colpo veloce!


Se invece non avete una sparabiscotti…
NIENTE PAURA… NON C’E’ PROBLEMA:
fate delle palline poco più grandi di ciliegie, mettetele su di una teglia foderata di carta-forno a 3 centimetri l’una dall’altra facendo una leggerissima pressione in modo che si schiacci un poco la base e non rotolino qua-e-la per la teglia quando le infornate.

Comunque sia sui biscotti della sparabiscotti sia sulle palline si può decorarli prima di infornarli con un candito o un pisello secco incastrato al centro facendo una leggera pressione per incastrarlo.


Cuocere in forno già caldo a 180°C per 13′ minuti circa (il tempo di cottura dipende dal forno, dalla grandezza dei biscotti… insomma guardate il colore e non assaggiateli, non serve anzi confonde! Infatti quando sono bollenti sono morbidissimi e possono sembrare crudi, mentre raffreddandosi – se avete azzeccato il giusto tempo – acquisteranno la loro croccantezza. Un escamotage, un trucco, cioè più che altro una dritta è di metterne uno in freezer per 5′ minuti poi assaggiare e valutare il da fare).


Dopo averli sfornati fateli raffreddare prima di rimuoverli dalla placca con l’aiuto di una spatola.


 

Questa è una “sparabiscotti”:

E questi sono i biscotti fatti con la “sparabiscotti”:

 

(Visited 12 times, 1 visits today)
previous
Frollini diamantini profumati
next
Chewy cookies castagne, orzo e cacao
previous
Frollini diamantini profumati
next
Chewy cookies castagne, orzo e cacao