0 0
Upma

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Upma

alla maniera del Tamil Nadu

Caratteristiche:
  • Etnica
Nazionalità:
  • Media

Indicazioni

Condividi

L’upma è un piatto tradizionale indiano che si serve principalmente a colazione. L’upma è diffuso nell’intero subcontinente indiano, con variazioni regionali nei sapori e nelle verdure che compongono il piatto. Questo saporito antipasto ha le sue origini negli stati dell’India del sud: il Kerala, il Karnataka e il Tamil Nadu. Quella che segue è la versione autentica, basata sulle tradizioni del Tamil Nadu, di questo semplice e delizioso piatto, e darà stimolo alla tua passione per i piatti etnici da provare a cucinare nella comodità della tua casa!

https://www.wikihow.it

Ingredienti

  • 2 tazze di semola suji (semolino a grana grossa, reperibile nei negozi di alimentari etnici)
  • 1 carota tagliata a pezzetti
  • 1 cipolla bianca di media grandezza tritata finemente
  • 3 peperoncini verdi
  • ½ tazza di piselli surgelati
  • ½ tazza di fagiolini surgelati, tagliati a pezzetti
  • 1 cucchiaio di Urad Dal (lenticchie)
  • 5-6 cucchiai di olio vegetale
  • un pezzo di zenzero fresco dello spessore di circa 1,5 cm, pelato e tagliato a pezzetti
  • ½ cucchiaino di semi di senape
  • 6-8 foglie di curry (non sostituibile assolutamente con il “curry in polvere”)
  • ¼ di tazza di foglie di coriandolo tritate
  • ¼ di cucchiaino di curcuma in polvere
  • Sale q.b.
  • 4 tazze di acqua
  • Granella di zucchero (facoltativa)

 

Preparazione


Versa la semola suji in una grande padella metallica, o in un wok.


Metti sul fornello a fuoco medio.


Continua a tostare il suji per 5-10 minuti. Mescola costantemente per evitare che si attacchi. Ferma la cottura prima che il suji cambi colore.


Spegni il fuoco e metti da parte il suji.


Scalda l’olio in una seconda padella, o in un wok, a fuoco medio-alto.


Quando l’olio è bollente, aggiungi i semi di senape e le foglie di curry.


Aspetta fino a quando i semi di senape cominciano a scoppiettare.


Aggiungi la cipolla e lo zenzero, e continua la cottura finché la cipolla non diventa trasparente.


Aggiungi la carota, i fagiolini e i piselli, e soffriggi per 5-10 minuti.


Taglia a metà per il lungo i 3 peperoncini verdi.


Aggiungili al mix di verdure. Mescola bene.


Aggiungi la curcuma in polvere e sale a piacere, e mescola bene.


Aggiungi le 4 tazze d’acqua e porta ad ebollizione.


Aggiungi a pioggia all’acqua che bolle il suji tostato, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi.


Aggiungi le foglie di coriandolo tritato e mescola continuando la cottura a fuoco basso, finché il suji e le verdure non si amalgamano bene.


Cuoci per ulteriori 3-5 minuti.


Spegni il fuoco, e servi ben caldo.


Se vuoi puoi cospargere l’upma di granella di zucchero.


Consigli

  • La maggior parte dei prodotti è reperibile nei normali negozi alimentari. La semola suji, i semi di senape, le foglie di coriandolo e la curcuma in polvere li puoi comprare invece nei negozi di alimentari indiani, per garantire l’autenticità dei sapori necessaria alla buona riuscita del piatto. I semi di senape, le foglie di coriandolo e la curcuma in polvere li trovi nel reparto delle spezie, mentre trovi la semola suji nel reparto delle lenticchie (chiedi assistenza se necessario!).
  • L’upma è un piatto semplice e facile da preparare, perfetto per i principianti. I sapori non sono eccessivamente intensi, cosa che lo rende ideale per chi si accosta per la prima volta alla cucina indiana. L’autenticità del piatto ti incoraggerà ad esplorare questa cucina, e sconfesserà il luogo comune secondo cui la cucina indiana si può gustare solo al ristorante. Puoi anche ottimizzare o modificare questa semplice ricetta secondo i tuoi gusti, e dare sfogo alla tua creatività in cucina.

 

(Visited 17 times, 1 visits today)
Precedente
Crema di riso, ricotta e cachi
Successivo
Ciambellone marchigiano
Precedente
Crema di riso, ricotta e cachi
Successivo
Ciambellone marchigiano