0 0
Ciambellone marchigiano

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Salva questa ricetta

Effettua il login o registrati per aggiungere questa ricetta alle preferite.

Ciambellone marchigiano

"lu ciammellottu" o "ciammellò" in dialetto maceratese

Caratteristiche:

    Ricetta originale dal sito
    www.fabrianoturismo.it

    • Facile

    Indicazioni

    Condividi

    Ingredienti:

    • 500g di fior di farina
    • 200g di zucchero
    • 4 uova
    • 100g di olio (originariamente usavano lo strutto)
    • un bicchierino di mistrà (liquore d’anice)
    • scorza grattugiata di un limone non trattato
    • odore di vaniglia
    • una dose di lievito per dolci (oppure 15g di cremor tartaro e 8g di bicarbonato)

     

    Procedimento:

    Sulla spianatora (tavola per impastare) mettere la farina a fontana. Versare le uova e batterle, aggiungendo man mano lo zucchero, lo strutto, il mistrà, il limone ed il lievito. Fare una pasta consistente ed elastica.


    Dare la forma di una fila di pane o di ciambella con il buco sagomato da un bicchiere ed adagiarla in una teglia unta. Con le dita spalmare un rosso d’uovo sul dorso del ‘ciammellone’.


    Cuocere nel forno a legna.


    Nota1: quando si usava questo tipo di forno per cuocere pana, dolci,arrosti etc., per sapere la sua temperatura si metteva un pezzo di carta sul piano del forno. Se bruciava, voleva dire che era troppo alta e quindi si doveva lasciare aperto lo sportello per qualche minuto per far uscire il calore. La temperatura era giusta quando anneriva accartocciandosi.


    Nota2: nella fotografia s’è usato:

    • forno elettrico
    • teglia da ciambella
    • glassa di zucchero a velo ed acqua (3:1)
    • mompariglia (confettini colorati)
    (Visited 61 times, 1 visits today)
    Precedente
    Upma
    Successivo
    Frollini al caffè e cioccolato
    Precedente
    Upma
    Successivo
    Frollini al caffè e cioccolato